fbpx

Spartan Race: spettatrice contagiata, è in prognosi riservata per troppa energia!

Avete mai assistito ad una Spartan Race? Ecco le riflessioni di una spettatrice...

Gli spettatori. Beh… servono anche quelli nella vita.

Senza un pubblico, senza qualcuno che ammira o ascolta, nessuna forma di arte avrebbe senso: un cantante, un attore, un pittore, uno scultore cosa sarebbero senza  pubblico?

Ma per lo spettatore se non fosse pronto ad "ascoltare" a " lasciarsi trasportare " che senso avrebbe ammirare arte?

Lo spettatore poi ha un compito in più. Sembra strano ma è lui che ha il potere in questo scambio di emozioni. Il suo potere è nella sua reazione.

Puoi ascoltare un cantante o un attore, ammirare un quadro o una scultura ma se non ti innamori, se la tua anima non vibra, se non ti lasci trasportare da quell'energia che ti pervade beh… caro spettatore… non ti sei arricchito, non hai tratto profitto. Avevi un'opportunità e l'hai sprecata.

Non è brutto essere spettatori è brutto essere spettatori inermi, non lasciarsi contagiare, non lasciarsi travolgere!

Ho accompagnato Cristian alla Spartan Race. 5000 persone, e parlo di persone, non di atleti 5000 uomini, donne, chi  in forma perfetta, chi con qualche chiletto, chi con grande preparazione atletica, chi con qualche mese di palestra, chi con abbigliamento ultra tecnico, e chi con pantaloncino e scarpe da ginnastica.

5000 persone SCONOSCIUTE MA UNITE DALLO SPORT UNITE DA UNA PASSIONE, FORSE ANCHE DA UNA FOLLIA MA UNITE!

Soprattutto senza competizione, senza cattiveria, senza prevaricazione. Non era importante vincere ma arrivare e arrivare tutti e prendere una medaglia uguale per tutti.

Anche lo sport è una forma d'arte e io sono stata una spettatrice e questo spettacolo a cui ho assistito mi ha lasciato tanto.

Mi ha lasciato un'energia positiva una carica di voglia di fare, di entusiasmo di condivisione, ma soprattutto queste 5000 persone mi hanno dato un grande insegnamento.

ARRIVARE SEMPRE ALL'OBIETTIVO!

Tutti hanno raggiunto il traguardo chi in 40 minuti chi in tre ore ma tutti HANNO RAGGIUNTO IL TRAGUARDO!

Ecco quello che mi porto a casa dalla Sparta: IO RAGGIUNGERO’ IL MIO TRAGUARDO!

5000 persone sporche di fango, stanche, distrutte ma con un sorriso che illuminava quei visi sporchi mi hanno insegnato che devi andare avanti e superare gli ostacoli, che se chiedi aiuto una mano la trovi sempre, che forse ti toccherà qualche punizione ma se non molli al traguardo ci arrivi e c'è una medaglia anche per te.

C'E' PER TUTTI!

Forse non farò mai una Spartan o forse sì non mi precludo più nulla nella vita ma di sicuro farò LA MIA DI SPARTAN! E MI PRENDERO’ LA MIA MEDAGLIA!

Sono stata una spettatrice che ha saputo guardare e lasciarsi contagiare e godere dello spettacolo che aveva davanti. Sono una spettatrice che ha deciso di passare dall'altra parte del teatro e voglio salire sul palco.

E tu cosa hai deciso?

Vuoi continuare ad essere spettatrice inerme, senza trarre benefici da nulla, senza emozioni ne reazioni, sempre convita che sia tardi?

Forza! Reagisci fai la tua SPARTAN RACE. Nella Spartan tutti si danno una mano ma nessuno può correre per l'altro. Può aiutarlo ma non sostituirlo! Nessuno può sostituirti!

Fai la TUA SPARTAN! Sporcati  di fango, stancati, arrabbiati, cadi, rialzati ma vieni a prenderti la tua medaglia ne vale la pena!

I commenti sono chiusi

Loading...